Evento Green

Gen 28, 2015 by GimaSport asd


Le Ecozone

Lungo il percorso saranno organizzati ristori per i soli ciclisti che indosseranno il pettorale di gara e il numero frontale sulla bicicletta.

Le EcoZone sono a sostegno e nel rispetto dell’ambiente. Ecozone sarà un’area di raccolta rifiuti collocata nell’immediatezza del ristoro, dove borracce, bottigliette, involucri di snack e rifiuti in genere dovranno essere tassativamente gettati dai concorrenti; la Ecozone sarà indicata lungo il percorso da cartelli facilmente riconoscibili.

Il Comitato Organizzatore, in collaborazione con i Commissari di gara Federazione Ciclistica Italiana e personale dell’organizzazione, vigilerà affinché i partecipanti non gettino rifiuti lungo il percorso di gara e fuori dalle Ecozone. Tutti i partecipanti che terranno comportamenti non rispettosi, saranno esclusi dalle prossime edizione della GimondiBike.

Comportamenti eco-sostenibili
– iscriviti on-line alla GimondiBike Internazionale 2017, è facile, veloce e gli alberi ti ringrazieranno;
– usa la bicicletta anche per raggiungere il luogo di lavoro o gli amici. Eviti il traffico, non inquini e fai moto;
– utilizza gli appositi contenitori che troverai lungo il percorso della gara dopo ogni area ristoro per liberarti dei rifiuti (EcoZone);
– cerca di preferire bevande e integratori per lo sport che sono confezionati in bottiglie riutilizzabili (bustine);
– cerca gli eventi sportivi che si impegnano per essere Emission Free e supporta le organizzazioni che hanno programmi Green;
– mantieni i tuoi eco-comportamenti anche a casa quando finisci gli allenamenti o le gare: preferisci la doccia al bagno, risparmia l’energia, scegli sempre elettrodomestici di classe A, non lasciare nulla in stand–by;
– cerca di raggiungere il luogo della GimondiBike con più passeggeri sull’auto. Auto piena, aria più pulita…mettiti d’accordo con i compagni;
– quando ti lavi, un buon modo per non aggredire la pelle e anche l’ambiente è quello di utilizzare detergenti naturali ed ecologici. Fatti consigliare quali in erboristeria e in farmacia;
– quando stampi il programma della GimondiBike o il percorso per raggiungerla, imposta la stampante in modalità
fronte-retro, così occupi meno spazio, consumi meno carta (usa sempre quella riciclata) e quindi meno alberi;
– lavati la divisa da corsa con un detersivo ecologico. Si riconosce dal marchio di qualità, come Ecolabel;
– non abbandonare mai lo sport. Non solo ti fa bene e ti fa stare in compagnia, è anche il tuo punto di contatto con la natura e lo spazio che ti sta intorno. E questo ti aiuterà a prendertene cura.

Un evento eco sostenibile
Scegliere i fornitori giusti.
Informare atleti, espositori e visitatori del progetto di sostenibilità.
Gestire/ridurre i rifiuti, in particolare per quanto riguarda:

Cibo e Bibite
– no bottiglie piccole, ma contenitori più grandi per acqua e bibite;
– dotare staff e volontari di bottiglie da utilizzare più volte;
– preferire il noleggio all’acquisto del materiale;
– utilizzare materiale riciclabile/biodegradabile;
– puntare su prodotti locali e di stagione;
– non buttare nulla, donare cibo avanzato alle mense dei poveri,  etc.;

Acqua ed Elettricità
– definire collaborazioni con fornitori professionali in grado di proporre soluzioni efficienti;
– utilizzare le postazioni sanitarie già esistenti. Se necessario, utilizzare toilette già esistenti (scuole, palestre) invece di bagni chimici;
– predisporre postazioni per l’acqua (riduzione pressione e volume, dotazione di timer, etc.);
– utilizzare attrezzature e lampade a basso consumo energetico;
– informare staff, volontari e altri partner sull’uso sostenibile delle risorse.

Trasporto
– programmare in anticipo gli spostamenti per ridurre i trasporti, rendendoli più efficienti;
– utilizzare i veicoli meno inquinanti: automobili a basso consumo, biciclette, veicoli elettrici;
– invitare atleti e spettatori ad utilizzare i mezzi pubblici, ed incoraggiare il car-pooling e i servizi di shuttle.

Gestione dei Rifiuti
Gli eventi che coinvolgono migliaia di atleti e spettatori generano rifiuti: si può imparare ad riutilizzarli, riciclarli e ridurli.

– provare a collaborare con qualche ente locale esperto nella gestione dei rifiuti, per conoscerne la politica di sostenibilità e il materiale che può essere preso in prestito;

– predisporre punti di raccolta, prevedendo anche la differenziata;
– informare staff, volontari, espositori e fornitori del sistema di gestione dei rifiuti;
– limitare l’uso di prodotti con imballaggi: evitare imballaggi inutili, preferire quelli riciclabili, etc.;
– recuperare i rifiuti abbandonati lungo il percorso e alla partenza/arrivo;
– prevedere sanzioni per gli atleti che gettano rifiuti fuori dalle zone predisposte.

Fornitori ad Espositori
Fare in modo che aderiscano al progetto di sostenibilità:

– informarli del progetto di sostenibilità ed informarsi su come lavorano prima di sceglierli;
– ove possibile, scegliere fornitori di prodotti riciclati o riciclabili;
– invitarli a rispettare il progetto di sostenibilità;
– chiedere agli espositori di stampare le brochure su carta riciclata e fronte-retro;
– chiedere loro di portare all’evento solo il materiale necessario e di riportare a casa quello che non hanno distribuito;
– suggerire di distribuire prodotti riciclati, riciclabili, di lunga durata;
– ridurre l’impiego di imballaggi nuovi, preferendo materiali che possono essere utilizzati più volte.

Comunicazione sulla Sostenibilità
– comunicare il progetto di sostenibilità ai media, tramite sito e newsletter, per farne prendere coscienza prima dell’evento e coinvolgere più persone possibili;
– informare ed educare l’intero staff sul progetto, rivolgendosi ai capi-squadra che si occuperanno poi di trasmetterlo agli altri;
– allestire un punto d’informazione sulla sostenibilità rivolto ad atleti e spettatori (può far parte o meno dell’info point);
– coinvolgere associazioni locali e informarle dei temi “Ambiente” e “Salute” .

Ufficio
Anche nel corso dell’anno, mentre si prepara l’evento, si può aiutare l’ambiente…

– ridurre al minimo l’impiego di carta: preferire la stampa fronte-retro, utilizzare inchiostri vegetali e carta riciclata;
– aumentare l’impiego di documenti elettronici, riducendo le spedizioni via posta;
– ridurre i viaggi, preferire le telefonate e le videoconferenze;
– rendere il più efficiente possibile l’uso dell’energia. Ricorrere alla luce del sole invece di accendere la luce ( tutto ciò vale anche per l’ufficio allestito nel quartier generale della gara…).

Pagine